Il Wall Street Journal interrompe la stampa a Hong Kong

Dal 7 ottobre prossimo il Wall Street Journal non sarà più distribuito nella versione stampata a Hong Kong. Il quotidiano, edito dalla News Corp di Rupert Murdoch, ha inviato una lettera agli abbonati comunicando che quella del 6 ottobre sarà l’ultima edizione recapitata, ed offrendo il passaggio all’abbonamento digitale. Il costo del quotidiano attualmente è di 23 dollari di Hong Kong (circa 2,5 euro), mentre l’abbonamento digitale per 12 settimane costa 93,6 dollari (circa dieci euro).

La cessazione delle pubblicazioni ad Hong Kong rientra in un piano di taglio dei costi intrapreso dal quotidiano , che prevede la riduzione delle edizioni stampate in Europa e in Asia, delle copie gratuite e degli accordi di distribuzione con le catene alberghiere. Secondo le notizie raccolte dal New York Times, il Wall Street Journal manterrà una edizione stampata a Tokio ma prevede di ridurre le altre edizioni a stampa in Asia.

Per approfondire